Elezioni Sicilia: candidati restano in 5, esclusi Busalacchi, Lo Iacono e Reale

Liste pulite, Cancelleri rilancia e pubblica elenco sul blog M5S: «Ecco impresentabili di Musumeci»

A Di Maio risponde l'eurodeputato Giovanni La Via, vice di Fabrizio Micari nella corsa alla presidenza della Regione siciliana: "Credo che Di Maio farebbe bene a pensare al suo partito senza attaccare sempre gli altri con i soliti argomenti triti e ritriti che non incantano più nessuno".

Lunedì sera l'ufficio elettorale presso la Corte d'appello di Palermo ha ricusato il listino regionale di Busalacchi, candidato del movimento "Noi siciliani-Sicilia libera e sovrana", facendo decadere tutte le liste provinciali, perché secondo quanto trapela dal suo staff, sarebbe stata contestata la validità di circa 1.300 delle oltre 1.800 firme raccolte dal movimento per presentare il listino del Presidente, come previsto dall'articolo 14 bis della legge elettorale siciliana.

Intanto Rosario Crocetta ha già pronto il ricorso al Tar di Palermo e ha reso noto che lo depositerà oggi, insieme a quello di Fabrizio Micari, per chiedere la riammissione della lista Micari-Arcipelago di Messina, dove era candidato capolista, pure l'indipendentista Franco Busalacchi uscito di scena dalla rosa dei candidati alla Presidenza. "Le nostre liste, poi, sono composte da persone perbene e forse ha sbagliato indirizzo con il suo messaggio".

A scriverlo è Giancarlo Cancelleri, il candidato del Movimento 5 Stelle per le elezioni regionali in Sicilia.

"Corallo è una persona che stimo e che si è fatto strada come assessore ai lavori pubblici a Ragusa". Corallo, che è il quarto assessore scelto dai grillini, è stato designato come assessore regionale alle Infrastrutture e alla mobilità. "Siamo in auto sulla Siracusa - Gela, luogo simbolo delle grandi opere incompiute siciliane".

Anzaldi (Pd): un barista a capo degli appalti?

Correlati:

Commenti


Altre notizie