Microsoft lo ammette: Windows Phone è morto

Android-APK-on-Windows-10-Mobile

Tra le cause che hanno portato Microsoft a smettere di puntare su Windows 10 Mobile c'è l'enorme differenza in termini di app: lo stesso Belfiore, infatti, ha spiegato che, nonostante tutti i tentativi della società per attirare gli sviluppatori, i volumi di utenti erano troppo bassi per attirare le aziende a investirci su.

Il patch diffing, così è chiamata questa procedura, è il processo di visione dei cambiamenti del codice del sistema operativo per identificare falle della sicurezza presenti nelle versioni precedenti.

Uno dei motivi per cui Microsoft abbia deciso di abbandonare questo progetto sarebbe l'impossibilità di "sfondare" nel mercato visto il dominio assoluto di Android e iOS.

A comunicare le decisioni aziendali è stato Joe Belfiore, il 'Corporate Vice President for Windows', tramite Twitter.

"A livello individuale sono passato alle altre piattaforme per valutare la diversità app/hardware". Windows 10 Mobile è definitamente morto. Il primo fattore consiste nella mole di applicazioni scaricabili a disposizione dell'utente: Windows Phone, per quante app possa avere a disposizione è ben lontano dalle dimensioni del Play Store e dell'App Store.

Dopo anni di speranze, tentativi e buone intenzioni, finalmente anche persino i dirigenti Microsoft stanno piantando gli ultimi chiodi nella bara di Windows 10 Mobile. Anche se gli appassionati di Windows Phone speravano che Microsoft aggiornasse la piattaforma con nuove funzionalità, è ormai chiaro che il sistema operativo è stato inserito in modalità di assistenza, con solo correzioni di bug e aggiornamenti per la protezione degli utenti esistenti. "Ma sviluppare nuove feature e un nuovo hardware non è attualmente la nostra priorità", sono state queste le esatte parole di Belfiore.

Correlati:

Commenti


Altre notizie