GP Giappone, Ricciardo canta Ligabue: "Verstappen più veloce? Niente paura."

Malaysian Grand Prix Sepang 28 September- 1 October 2017

Il pilota della Red Bull Max Verstappen chiude sul secondo gradino del podio a Suzuka, alle spalle di Lewis Hamilton, nonostante nel finale sia riuscito a mettergli pressione. Detto fatto, secondo terzo posto consecutivo e via con un'esibizione "canora".

Vero è che è di gran lunga preferibile una macchina veloce con problemi di affidabilità piuttosto che una granitica ma lenta perchè è facile rendere affidabile un propulsore mentre una vettura lenta è figlia di un progetto sbagliato: la SF70 è cresciuta moltissimo lungo l'arco dell'anno ma l'ultima evoluzione del motore sta creando problemi banali, poco preoccupanti, ma decisivi in ottica mondiale, anche per i progressi della Red Bull che sta dimostrando, oltre alle note qualità del telaio, di aver interpretato al meglio le nuove disposizioni regolamentari.

Effettivamente la partenza è stata il punto dolente del GP del Giappone di Ricciardo, che si è visto sfilare sia dal compagno di squadra che dalla Force India di Esteban Ocon.

"La mia gara ormai era segnata dopo la partenza".

"Il resto della gara è stato un pochino noioso e solitario per me". Rimane la considerazione che la Ferrari ha lavorato in maniera incredibile per colmare il GAP con Mercedes arrivando ad esserle anche superiore su alcune piste, qualcosa che raramente è accaduto nella F1 soprattutto con un regolamento scelto ad hoc da un Team; quindi qualsiasi cosa accada bisogna riconoscere i meriti della Squadra Italiana, l'unica, e lo ripeto, a riuscire ad impensierire i Tedeschi negli ultimi 4 anni e mezzo; altri Team preferiscono giocare in altro modo ingaggiando i tecnici della FIA... Verstappen ancora davanti? Ho ritmo, velocità.

"Niente paura, Niente paura". "Niente paura, niente paura - canta poi la canzone di Ligabue Ricciardo - quando vivevo in Italia ricordo questa canzone, la suonavano alla radio".

I giochi della partenza verranno probabilmente alla luce tra la curva 2 e la 3 quando chi si piazza all'interno può avere poi la traiettoria migliore, sarà cruciale per Vettel tenersi fuori dai guai che potrebbero sorgere con le vetture Red Bull, le quali, non avendo nulla da perdere a livello di lotta per il mondiale, saranno essere l'ago della bilancia già dal primo giro. Non avremmo potuto superarlo in pista, solo con la giusta strategia ma era praticamente la stessa, proveremo a superarlo la prossima gara. Ma poi proprio un doppiaggio è entrato in gioco, ma non credo che abbia fatto una grande differenza: una volta che Lewis si fosse trovato libero avrei fatto fatica a passarlo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie