Basket, Avellino crolla a Brescia: Sidigas battuta per 96 a 75

Lorenzo D'Ercole

Il fosforo di Maarten Leunen, l'energia di Andrea Zerini e i centimetri del totem Kyrylo Fesenko sono stati i punti cardine della costruzione del nuovo roster biancoverde, che in cabina di regia si affida all'italo-uruguaiano Bruno Fitipaldo: chi non ricorda i 33 punti messi a segno al PalaGeorge quando vestiva la maglia dell'Orlandina? Fitipaldo e Rich muovono la retina ma Moore sale a quota 14 punti personali e forza il time-out sul 60-52.

Primo Quarto: E' subito il recuperato Fesenko a segnare i primi due punti; ritmo altissimo nei primi minuti di gioco con i punti di Landry e Rich poi Fitipaldo piazza la prima bomba per Avellino (4-7). I primi punti degli irpini arrivano dopo 4 minuti con Leunen e con la tripla di Fitipaldo, Vitali risponde dall'angolo. La Leonessa emette l'utimo ruggito del quarto con Fall: si va al riposo sul 20-26 per la Scandone. Per Sacripanti torna titolare Fesenko, ormai ripresosi dall'infortunio occorso nel pre campionato.

3° Quarto: Rich mette due canestri di fila.

Rich con quattro punti apre la contesa al ritorno sul parquet ma la Germani non si scompone e mette in piedi un 8-0 (57-48) soprattutto ben innescando Hunt e Moore; la giovane guardia al secondo anno a Brescia offre un numero di altissima classe con un reverse e il successivo fallo in attacco di N'Diaye consiglia a Sacripanti di rifugiarsi nel minuto. La leonessa, però non sta a guardare e con Hunt, Moore e Vitali prova a scappare. Sacripanti abbassa il quintetto e la scelta paga, si blocca l'attacco di Brescia, Avellino dall'alto lato del campo trova le triple di Leunen e Rich (61-61). La Sidigas si porta avanti con i liberi di Wells, ma un parziale di 7-0 della Germani chiude il periodo (70-64). Break di 4 a 0 per Landry e Brescia scappa via (84 a 67). La Sidigas prova a rientrare con la tripla di Wells, Brescia risponde con i canestri di Landry e Moss.

Avellino la inizia bene ma è un quarto parziale pressoché perfetto (26-11) a regalare una netta e meritata vittoria alla Germani Brescia che manda quattro giocatori in doppia cifra a partire da Michele Vitali (19 punti) e Hunt (19) che sono stati i top scorers lombardi ma è da evidenziare la prestazione maiuscola da parte di tutti anche delle seconde linee come Bushati (18' e 18 di +/-).

Correlati:

Commenti


Altre notizie