Entrate tributarie in aumento nel periodo gennaio-agosto 2017

Accertamenti fiscali imposte e giochi i dati sulle entrate tributarie gennaio-agosto 2017

Nel periodo gennaio-agosto 2017 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 287.045 milioni di euro, in aumento dell'1,4% (+ 3.968 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2016.

Nel dettaglio, da segnalare l'Ires (Imposta sul reddito delle società) in rialzo di 670 milioni di euro.

In particolare, le imposte dirette registrano un gettito complessivamente pari a 155.470 milioni di euro, con un aumento di 552 milioni di euro (+0,4%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Per quel che riguarda invece il settore dei giochi, come sopra accennato, nei primi otto mesi del 2017 le entrate sono scese dell'1,1%, ovverosia di 101 milioni di euro, attestandosi a 9,4 miliardi di euro circa. Al riguardo da segnalare il positivo andamento delle ritenute da lavoro (dipendenti e pensionati) in aumento dell'1,6 per cento.

Anche le imposte indirette crescono (+2,7%). Le entrate dell'IVA sono pari a 79.430 milioni di euro con un incremento di 2.468 milioni di euro (+3,2%). Al riguardo l'andamento è positivo sia per quanto concerne gli scambi nel mercato interno (+1,7 per cento) sia per le operazioni di import (+17,3 per cento). Le entrate dell'accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) mostrano un incremento di 258 milioni di euro (+1,6%) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso; il gettito dell'accisa sul gas naturale per combustione (gas metano) ha generato entrate per 2.284 milioni di euro.

Il MEF infine ha reso noto che gli incassi derivanti dalle operazioni erariali di accertamento e controllo sono risultate in progresso del 23,1 per cento per complessivi 6.953 milioni di euro.

Correlati:

Commenti


Altre notizie