Morte Noemi, molotov contro la casa del killer

Omicidio Noemi, bottiglie molotov contro l'abitazione del 17enne reo confesso

Due bottiglie incendiarie sono state lanciate contro l'abitazione del giovane, reo confesso dell'omicidio.

Il fatto è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato, riferiscono i media locali.

I difensori del 16enne si sono opposti al fermo ed hanno sostenuto che che non ci sono i presupposti del pericolo di fuga, quindi hanno chiesto la perizia psichiatrica. Sono ora al vaglio degli inquirenti i filmati di alcune telecamere private installate nella zona.

L'abitazione viene ora piantonata notte e giorno dai carabinieri.

Nei giorni scorsi le avvisaglie di una tensione che si tagliava a fette erano state tante.

In Paese la tensione è estremamente alta.

Correlati:

Commenti


Altre notizie