La Sapienza, irregolarità nelle prove: annullati i test d'ingresso a Psicologia

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

Il test d'ingresso è annullato. Inoltre, sono stati riscontrati diversi problemi informatici che hanno di fatto impedito una regolare correzione del test. La facoltà di Psicologia de La Sapienza di Roma ha deciso tramite decreto rettorale di invalidare le prove per entrare ai corsi di laurea biennale specialistica. "Con uno sforzo di programmazione razionale, si garantirebbe l'accesso a tutti, evitando così ulteriori disagi per chi non vive a Roma e per chi ha provato test in altre università e ora si troverà a decidere del proprio futuro senza tutte le carte sul tavolo - aggiunge Andrea Torti, coordinatore nazionale di Link-". Il decreto di annullamento firmato ieri dal Rettore della Sapienza si accompagna all'annuncio della ripetizione della selezione nei prossimi giorni, riservata ai candidati già esaminati lo scorso 4 settembre. Peccato però che ci si è resi conto che "40 dei totali 90 quesiti somministrati ai candidati per la prova di ammissione ai corsi di cui sopra non risultano inediti, essendo stati utilizzati per le prove di ammissione ai medesimi corsi di studio negli anni accademici precedenti e diffusi attraverso social media".

Ma soprattutto La Sapienza, ha seguito delle rimostranze degli studenti, ha registrato una "disfunzione tecnica nei sistemi di correzione informatizzata degli elaborati, che ha condotto a un insanabile e generalizzato disallineamento tra elaborati e griglie di correzione, tale da comportare una errata formulazione della graduatoria". Mentre gli studenti aspiranti psicologici annunciano battaglia e mobilitazioni per scongiurare il ripetersi del test.

Correlati:

Commenti


Altre notizie