Inter, Spalletti: "Vittoria che ci fa crescere. Perisic un leader"

Inter, Spalletti:

Luciano Spalletti: "Vittoria fondamentale". Tre punti conquistati - seppur con diverse difficoltà - anche sull'ostico campo del Crotone: a firmare il 2-0 dello Scida Milan Skriniar e Ivan Perisic, decisivi nel finale di gara.

I nerazzurri possono godersi qualche ora da capolista solitaria in attesa degli impegni di Juventus e Napoli, ma il tecnico fiorentino invita a non rilassarsi:"Conosco molto bene Nicola e la sua squadra, lui sa come motivarli perché sembravano spacciati ed è riuscito a far credere loro che potevano ancora salvarsi". Questa adattabilità è sintomo di crescita: io ho trovato la mia squadra migliorata e nel secondo tempo abbiamo giocato bene. Perišić più continuo? Non ho toccato corde particolari nel senso che le squadre che vogliono fare risultato lavorano in questo modo: sono pronte a dividersi i difetti e i pregi.

"Sono d'accordo, la squadra è stata accesa fino al novantesimo. Ha fatto dei rientri da 50 metri in queste partite che sono impressionanti".

"Handanovic determinante, ha fatto il portiere dell'Inter". All'inizio provavamo a costruire per sfruttare l'uomo in più a centrocampo, i terzini dovevano andare più alti degli esterni. "Siamo stati reattivi in tutte letture e questa è la maggior crescita che sta facendo la squadra". Bisogna saper attendere il momento giusto, concedere poco.

REAZIONE TIFOSI - "Al primo gol sono stato fermo e al secondo ho esultato, ho fatto un po' di lingua ai miei collaboratori". Quando pressano anche lui deve venire a metà strada perché farlo ti aiuta a trovare il giocatore libero indirettamente e si può entrare tra le linee. Inter del futuro? Abbiamo già creato dei problemi alla Primavera di Stefano (Vecchi, ndr) perché gli abbiamo tolto Vanheusden che era il leader della difesa che si allena stabilmente con noi.

Correlati:

Commenti


Altre notizie