Trenitalia, lascia l'a.d. Barbara Morgante

TI-MorganteBarbara-ICsun-PresentazioneAccordoMIT_Trenitalia-Carrozza_Z1A_semipilota-RomaTermini-Roma

Barbara Morgante lascia a sorpresa l'incarico di amministratore delegato di Trenitalia e al suo posto arriverà Orazio Iacono, ora a capo della divisione passeggeri regionali. Le stesse fonti sottolineano che "non c'è nessun contrasto con Mazzoncini", come riportato da alcune indiscrezioni di stampa. Morgante, contraria allo spin-off delle Frecce, avrebbe deciso il passo indietro per divergenze con l'a.d. delle Fs spa, Renato Mazzoncini, sul progetto di quotazione del gruppo. Secondo fonti qualificate della compagnia, che smentiscono con decisione i rumor di attriti con gli altri vertici, la Morgante è destinata anzi a tornare in seno al gruppo per incarichi in ambito internazionale, in particolare per assumere la governance di tutte le controllate del gruppo in ambito europeo. La sua nomina richiede un passaggio con l'azionista, ossia il Tesoro.

In una lettera inoltrata dal consiglio di amministrazione di Trenitalia al presidente del collegio sindacale, Maria Laura Prislei, viene formalizzata la decadenza dello stesso board e le contestuali dimissioni del presidente Tiziano Onesti e dell'amministratore delegato Barbara Morganti. La Morgante si è sempre detta convinta, in coerenza con il piano industriale di Mazzoncini, della necessità di crescere all'estero e nel trasporto locale.

Correlati:

Commenti


Altre notizie