Maltempo in Irpinia, oltre trenta interventi per i Vigili del Fuoco

L’Irpinia invasa dal fango per il maltempo. Si contanto i danni

Scantinati allagati da pietre e fango nell'Avellinese, precisamente tra Montoro e Forino, a causa di una slavina di fango che è scesa dalla parte della montagna interessata questa estate dagli incendi. Anche la città di Avellino è stata oggetto di allagamenti e di infiltrazioni come nel caso dei prefabbricati pesanti di Bellizzi.

Già nella nottata superlavoro per i vigili del fuoco del comando provinciale di Napoli che, secondo quanto riferisce la centrale operativa, sta facendo fronte a numerosissime chiamate di soccorso provenienti da tutto il Napoletano.

Secondo la Protezione civile "il rischio idrogeologico previsto sarà diffuso con una instabilità di versante localmente anche profonda: possibili, nelle zone di allerta, frane e colate rapide di fango o di detriti, significativi ruscellamenti con trasporto di materiale, voragini e fonemeni di erosione". Lo stesso presidente della Regione, Vincenzo De Luca, è in costante contatto con i tecnici per conoscere, in tempo reale, ogni sviluppo della situazione meteo sulla Campania. Criticità sono state sottolineate da parte delle associazioni di categoria ed anche da alcuni rappresentanti istituzionali. Istituire più di una corsa giornaliera e in orari utili a pendolari e studenti; istituire il servizio anche nei giorni festivi; diminuire se possibile i tempi di percorrenza; allungare i tempi della sperimentazione ad un anno (ora scade a dicembre). L'apertura dell'anno scolastico è slittata in diversi comuni del salernitano: nel capoluogo, a Sarno, a Pontecagnano Faiano, a Minori e Maiori. Scuole chiuse anche a Torre del Greco. Che cosa si potrebbe chiedere nella delibera? Al momento non si segnalano danni a persone. A Mugnano invece un albero si è spezzato distruggendo una vettura. È stata una lunga notte per le squadre dei vigili del fuoco. Particolare preoccupazione nel comune di Cancello Arnone dove il forte vento ha fatto crollare i pali delle luminarie appena installati per la festa patronale. Domenica mattina sul lungomare di Napoli una piccola imbarcazione a vela che ha rotto gli ormeggi, è andata a schiantarsi sulla scogliera rimanendo incastrata e suscitando la curiosità (e tanti selfie) dei passanti.

Correlati:

Commenti