Milik in conferenza: "Sono pronto a giocare, dipende solo dal tecnico"

Shakhtar Donetsk-Napoli streaming, dove vederla in diretta e in tv

Callejon-Milik-Mertens è una delle possibilità che abbiamo, soprattutto quando Insigne avrà bisogno di un turno di riposo. Ecco cosa ha detto Milik. Cambiare aria? La squadra me la troverà lui! Allenamento? Non vedo quanto possa riguardare il pubblico se ci alleniamo o meno.

Sulle difficoltà del girone degli azzurri e sullo Shakhtar ha invece dichiarato: "Posso confermare che il girone è molto duro". D'altra parte, questa insidia può rivelarsi utile e può fornirci anche opportunità in fase offensiva. Per me è un calciatore insostituibile, ha delle caratteristiche che non ha nessuno dei nostri centrocampi. Sono cresciuto come giocatore. Non so ancora se giocherò domani, ma io non devo pensare a me stesso noi dobbiamo scendere in campo come una squadra. E comunque dobbiamo ragionare di squadra, con la mentalità di voler raggiungere l'obiettivo di squadra. "Ho già giocato anche in Nazionale una gara importante e posso assicurarvi che sono al 100% della condizione adesso".

Contestualmente alla candidatura del polacco, il cui gioco potrebbe favorire il Napoli nella costruzione della manovra ed altresì nel gioco di sponda e di guadagnare campo in caso di necessità e di pressione dello Shakhtar, salgono con prepotenza le quotazioni di Amadou Diawara.

Prima dell'inizio della conferenza, Nicola Lombardo, responsabile della Comunicazione della SSC Napoli ha voluto precisare in seguito ad una domanda rivolta a Milik: "Milik è presente in conferenza perché non è infortunato, ma ciò non ha niente a che vedere con la formazione di domani".

C'è Arek Milik al fianco di Maurizio Sarri nella conferenza stampa alla vigilia di Shakhtar Donetsk-Napoli, prima giornata della fase a gironi di Champions League.

Correlati:

Commenti


Altre notizie