Crisi Air Berlin, sciopero dei piloti: 7mila passeggeri a terra

Air Berlin

La compagnia tedesca, in bancarotta dopo il ritiro del sostegno finanziario di Etihad, e' stata costretta questa mattina a cancellare 70 voli per una rivolta dei piloti che hanno improvvisamente incrociato le braccia e lasciato a terra migliaia di passeggeri in Germania.

Sciopero improvviso dei piloti Air Berlin.

Al centro delle trattative ci sarebbe il passaggio di quasi 1.200 dipendenti dell'azienda al nuovo compratore, vista l'insolvenza ormai accertata: una possibilità finora non assicurata. A farne le spese almeno settemila passeggeri, anche se il bilancio effettivo sarà possibile solo alla fine della giornata. La compagnia è ancora in grado di operare per il prestito ponte del governo da 150 milioni di euro, che permetterà al vettore di operare al massimo fino alla metà di novembre. Gli interessati hanno tempo fino al 15 settembre per presentare offerte vincolanti, con una decisione possibile gia' il 21 settembre, tre giorni prima delle elezioni nazionali tedesche.

Correlati:

Commenti