L'aceto balsamico parla inglese, Associated British Foods compra Acetum

Via dall'Italia un altro fiore all'occhiello italiano: Acetum è inglese

Acetum spa, il principale produttore italiano del prodotto, è stato acquisito dall'Associated British Foods (Abf), multinazionale quotata al London Stock Exchange e nota per il marchio Twinings.

Cesare Mazzetti rimarrà presidente, così come Marco Bombarda direttore del business.

Per George Weston, chief executive di Associated British Foods, si tratta di "un'occasione meravigliosa per diventare i custodi di un prodotto italiano con cosi' grande reputazione: abbiamo piani di crescita ambiziosi in tutto il mondo". E Mazzetti aggiunge: "Questa operazione conferma che le aziende dotate di Igp esercitano grande attrattività nei confronti dei gruppi internazionali. Abf ha una grande reputazione per la capacità di sviluppare imprese familiari e non vedo l'ora di lavorare insieme con loro in futuro". Il presidente dell'associazione Coldiretti, Roberto Moncalvo, osserva che "purtroppo il cambiamento di proprietà ha significato spesso lo spostamento delle fonti di approvvigionamento della materia prima a danno dei coltivatori italiani che offrono più alti standard qualitativi".

Un marchio storico della gastronomia italiana di qualità fa "armi e bagagli" e sbarca all'estero.

La produzione annuale dell'Aceto Balsamico di Modena IGP - ricorda Coldiretti Emilia Romagna - nel 2016 ha superato i 94 milioni di litri, con il 92% del prodotto esportato in circa 120 Paesi di tutto il mondo. "Ne sanno qualcosa agricoltori e lavoratori".

Correlati:

Commenti


Altre notizie