Taglio del 30% a Bruno Vespa: la Rai si rinnova così

Camilla Morandi- Corbis via Getty Images

Da un massimo di 1 milione e 930 mila euro si passa ora a 1 milione e 200 mila euro per 120 puntate, come l'anno scorso (meno 700 mila euro l'anno). Ridotta anche la lunghezza del contratto. Il dg Mario Orfeo e il conduttore di Porta a Porta, che quest'anno avrà i suoi appuntamenti serali di martedì, mercoledì e giovedì per lasciare il lunedì a Fabio Fazio, hanno trovato finalmente l'accordo. Un Consiglio di Amministrazione impegnativo, dunque, che ha dovuto fare i conti anche con le richieste dell'Autorità Nazionale Anticorruzione che ha aperto un'istruttoria chiedendo i documenti relativi il contratto con Fazio, i relativi corrispettivi economici, le variazioni rispetto al precedente contratto, la valutazione del ritorno economico, le spese di produzione e le specifiche del contratto con Officina.

Certamente non diventerà povero e continuerà a guadagnare cifre stellari, ma ben lontane da quelle di colleghi più fortunati come Fabio Fazio o Antonella Clerici, che la Rai ha ritenuto indispensabili e quindi non vi ha voluto rinunciare a nessun costo.

"L'ho fatto anche per dare un piccolo contributo alla serenità aziendale in un momento di forti polemiche, anche sulle retribuzioni - ha aggiunto il giornalista -". Il cda di Viale Mazzini ha dato il via libera all'unanimità al contratto con la società di produzione L'Officina che produrrà il programma di Fabio Fazio, in onda da domenica 24 settembre su Raiuno.

Milena Gabanelli sarà invece condirettrice di Rai News con delega allo sviluppo del web e del data journalism.

Correlati:

Commenti


Altre notizie