EuroBasket 2017, serata nera per l'Italia. La Germania vince e si qualifica

Ariel Filloy

Gli azzurri - dopo la sconfitta contro la Lituania - vengono battuti dalla Germania per 61-55. Ma se ai cinque punti i fila di Voigtmann per il 43-30 dopo 30' l'Italia aveva saputo porre rimedio ricucendo lo strappo grazie ai liberi di un opaco Belinelli (12 punti complessivi per lui ma con un eloquente 2/9 da tre) e alla tripla dall'angolo di Filloy, di gran lunga il più positivo con 15 punti, i sette punti in fila di Barthel hanno messo una pietra tombale sulla partita (52-45).

La Germania, una modesta ma razionale e determinatissima Germania, è ad Istanbul con una gara di anticipo perché ha battuto l'Italia nella "fantasmagorica partita" di spareggio per, leggete leggete 61 a 55... Poi per l'Italia si apre una fase insolita - dopo circa due minuti e mezzo di 0 punti per tutte e due - con un paio di canestri da due, un contropiede di Belinelli ed una sontuosa linea di fondo di Melli che ci portano sull'8 a 3.

Non è bastato il coraggio azzurro per battere la Germania nel quarto match della fase a gironi degli Europei di Basket 2017. Siamo all'ultima giornata e la situazione è chiara: l'Italia in questo momento si trova al terzo posto in classifica con 2 vittorie e 2 sconfitte, staccata di una vittoria dalla Germania e dalla Lituania che comandano la graduatoria. Datome scrive 2 in seguito all'eccellente azione difensiva di Beligha, infine Schroder realizza in accelerazione e il primo tempo va a chiudersi in perfetta parità: 29-29. Una squadra che sicuramente non ha il talento su cui può contare l'Italia: il giocatore con il maggior tasso tecnico rimane forse quel Manuchar Markoishvili visto a lungo in Italia con la maglia di Cantù. Gli azzurri, anche a causa dell'asfissiante difesa tedesca, sono incappati in una serataccia al tiro (31% complessivo) e, pur avendo difeso con grintà ed energia, nel finale hanno ceduto il passo alla formazione guidata da Fleming e trascinata in campo da uno strepitoso Voigtmann (12 punti, 7 rimbalzi e 5 assist) ben supportato dal solito Schroder (17 punti).

Il match - Si inizia subito con gli azzurri in avanti: 6-3 grazie a due triple di Belinelli, ma la Germania è in vantaggio.

"Stasera abbiamo meritato di perdere per aver giocato una partita mediocre contro un avversario molto disciplinato". "Eravamo contratti e non ci siamo mai sciolti".

Certo, quella di oggi pomeriggio, sarà una sfida diversa, avrà tutto un'altro sapore e in palio c'è la possibilità di competere di ottenere un buon piazzamento nel girone, Inolte, le due nazionali non assomiglieranno a quelle di sole poche settimane fa.

Correlati:

Commenti