Hazard 'sfida' Neymar: "222 milioni per lui? Io allora valgo un miliardo..."

Hazard e Conte

Reduce dall'infortunio alla caviglia destra, patito lo scorso giugno durante un impegno con la Nazionale, Eden Hazard è tornato ha disputare uno spezzone di partita con il suo Belgio nella felice vittoria contro la Grecia, per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018. Per ultimo, Hazard ha raccontato degli aneddoti sulla sua carriera: "I miei 3 ricordi più belli?" Ed è pronto a farlo anche con il Chelsea di Antonio Conte, campione d'Inghilterra in carica.

Si è da poco conclusa la sessione di calciomercato più pazza della storia, che ha visto protagonista assoluto il PSG, capace di strappare Neymar al Barcellona di fronte al pagamento della clausola da 222 milioni di euro, la cifra più alta mai sborsata nella storia del calcio. No, lo dico per scherzare, non saprei dire quanto possa costare il mio cartellino. Ogni anno ci sono voci su un mio possibile cambio di maglia, ma poi contano i fatti. Ci sono 7-8 squadre attrezzate per il vertice, ma l'impresa del Leicester nel 2016 ha insegnato che tutti possono battere tutti. "In questo momento, il Real Madrid è la squadra più forte del mondo perché ha vinto tutto e ha giocatori fantastici, ma anche un bravo allenatore - ha proseguito -".

Se devo mettere in fila gli obiettivi per difficoltà, probabilmente in cima alla lista c'è il Mondiale col Belgio. "E io sono sempre qui a dare il massimo". "I debutti. Con Lille, Chelsea e Belgio".

Correlati:

Commenti


Altre notizie