È morto Jerry Lewis, la leggenda della comicità

Jerry Lewis morte

È The Sun a dare la notizia, l'attore Jerry Lewis si è spento all'età di 91 anni. Lo riferisce oggi la bbc. Il lungometraggio ripercorre la vita e l'interminabile carriera professionale di Lewis, cercando di rispondere a tanti interrogativi che hanno per 50 anni ruotato intorno alla sua figura di 'regista totale'. Nel 2003 gli erano stati prescritti trattamenti per la dipendenza dai farmaci. Lewis nacque il 16 marzo del 1926 a Newark, periferia delle Grande Mela da genitori attori di vaudeville, russi di origine ebraica, radici che gli fecero abbandonare presto la scuola, quando fu espulso dal collegio dove era iscritto per aver picchiato un insegnante che parlava male degli ebrei.

Soffriva anche di diabete e fibrosi polmonare ma a Las Vegas, dove viveva con la seconda moglie, ha tenuto fino all'ultimo spettacoli dal vivo e seminari sul buonumore.

Il successo del duo fu immediato, da una parte il fascino di Martin, dall'altra la comicità sgraziata di Lewis. E proprio le attività benefiche erano riuscite a far riavvicinare Lewis e Martin (che non si erano separati nel migliore dei modi), con l'attore italo-americano ospite a sorpresa del Telethon 1976. Provò anche la carriera musicale, conquistando un buon successo con alcune canzoni.

All'inizio degli anni Ottanta, precisamente nel 1982, Martin Scorsese lo volle al fianco di Robert De Niro in Re per una notte, mentre gli ultimi, diradati lavori non hanno lasciato il segno. Dopo aver divorziato nel 1980 dalla cantante Patti Palmer, sposata nel 1944, e dalla quale aveva avuto sei figli, nel 1983 Jerry sposò la ballerina SanDee Pitnick, da cui ha avuto una figlia, Danielle Sarah, nata nel 1992. Una curiosità, che forse molti non conoscono, è che, durante il parto, il piccolo Jerry ha sofferto molto, tanto da rimanere incosciente per due giorni. Nel 1999 ricevette il Leone d'Oro alla Carriera al Festival di Venezia.

Correlati:

Commenti


Altre notizie