Nepal travolto dai monsoni, 35 morti. "Bloccata una famiglia di turisti italiani"

Nepal, turisti italiani bloccati

Il tweet è corredato da una foto del bimbo a bordo di un tuk tuk in braccio alla tata. I fiumi hanno esondato, l'albergo è allagato siamo senza elettricità e senza acqua. Abbiamo allertato la Farnesina. Fra di essi si trova il Land Mark, dove si trova alloggiata l'italiana Francesca Immacolata Chaouqui, con la sua famiglia.

Poi ha costantemente aggiornato su Twitter la sua situazione: "Siamo vivi". Ci sono 20 bambini. "Noi non andiamo via senza che loro siano in salvo"; sempre su Twitter, ha scritto direttamente anche a Matteo Renzi e al ministro degli Esteri, Angelino Alfano, per chiedere aiuto. "Non abbiamo risposta da Farnesina, l'acqua sta salendo". "Il console è in contatto con i connazionali e le autorità nepalesi".

Almeno 25 persone sono morte in Nepal per le inondazioni e le frane causate dalle violente piogge monsoniche. A quanto riferiscono i media locali, le vittime sono almeno 35 e centinaia le case distrutte. "Nel distretto di Surkhet siamo riusciti a portare 200 persone in rifugi sicuri", ha riferito il governo. Il livello dell'acqua in molti fiumi ha superato il livello di guardia.

Correlati:

Commenti


Altre notizie