Kalinic Everton, 25 milioni alla Fiorentina

Biglia Milan

La società rossonera, attravero un comunicato, fa sapere che i tempi di recupero si attestano sulle 4 settimane.

Con tutta onestà, se io fossi Kalinic, non sceglierei mai di andare al Milan perché considerato di essere la quarta o quinta scelta nella lista dei dirigenti rossoneri in più se fossi la Fiorentina, cercherei il modo di venderlo anche a cifre più basse perché oramai le motivazioni non sono coerenti sul comportamento del giocatore alla volontà di andarsene da Firenze. Prima di spendere altri soldi, il Milan deve cedere: si attende infatti la definizione della situazione legata a Carlos Bacca, per il quale si attendono offerta da almeno 20 milioni. "Anche Aubameyang". Questi gli obiettivi dei rossoneri per il ruolo di attaccante, tre nomi importanti su cui il Milan sta lavorando da diverso tempo. Kalinic, attaccante in forza alla Fiorentina, è da tempo sull'agenda del suo Fassone-Mirabelli ma, ad oggi, nessuna mossa decisiva da parte del Diavolo. Quello che è sicuro è che dopo Ferragosto Mirabelli e Fassone torneranno alla carica per gli ultimi colpi.

L'altra possibilità è ovviamente quella di rimanere così com'è: ovvero con Riccardo Montolivo e Manuel Locatelli, gli altri due registi a disposizione di Montella. Ma Kalinic potrebbe non essere l'unico giocatore viola a passare al Milan di Montella.

Correlati:

Commenti


Altre notizie