Usa, protesta dei suprematisti bianchi: è stato d'emergenza

Usa, protesta dei suprematisti bianchi: è stato d'emergenza

Secondo quanto riportato dai media locali ci sarebbero feriti dopo che un'automobile si è schiantata contro gli oppositori dei suprematisti. La polizia ha intanto proclamato l'allerta per assembramento illegale e ha iniziato lo sgombero dell'Emancipation park dove sono avvenuti gli scontri.

Ore prima dell'inizio del rally "United The Right", la destra unita, sono infatti scoppiati nuovi scontri tra gruppi di suprematisti ed estremisti di destra e i dimostranti anti-razzisti che già durante il corteo della notte scorsa si erano opposti a quella che il sindaco della città ha definito una "vigliacca sfilata dell'intolleranza, dell'odio e del razzismo".

A preoccupare ulteriormente è il fatto che numerosi manifestanti di estrema destra si sono presentati visibilmente armati, cosa che è consentita dalla legge dello stato americano della Virginia.

Andgasperini: RT @alanfriedmanit: Usa, marcia dei suprematisti bianchi e il Ku Klux Klan. "La polizia di Charlotteville e la polizia dello Stato della Virginia sono sul luogo di un incidente con tre veicoli", recita un comunicato delle autorità, citato dal giornale locale, in cui si parla di "ferite multiple" e si invita il pubblico a sgomberare l'area per facilitare i soccorsi. "Stiamo tutti uniti!", ha scritto Trump.

"Tutti dobbiamo essere uniti e condannare tutto ciò che l'odio rappresenta". Interviene anche la first lady. Parliamo, ma senza odio.

Correlati:

Commenti


Altre notizie