Ubriaco al telefono, tampona e uccide un uomo a Milano: arrestato

Ubriaco e al telefono tampona e uccide un avvocato

L'impatto è stato violentissimo: la Mini è stata scaraventata a una cinquantina di metri di distanza, con la parte posteriore distrutta e irriconoscibile.

Tragico incidente venerdì mattina in periferia nella zona sud est di Milano.

Non solo guidava in stato di ebbrezza ma si sarebbe anche distratto per guardare il cellulare.

Al peruviano la questura di Milano aveva ritirato la patente. La vittima invece è un avvocato 31enne, che con la sua auto era fermo al semaforo rosso, in una Milano svuotata dalla pausa estiva.

Dalle indagini delle forze dell'ordine sono emersi nuovi particolari dell'incidente in cui un van ha tamponato una Mini d'epoca, in cui il proprietario e conducente del veicolo storico ha perso la vita. Per questo, con l'accusa di omicidio stradale aggravato, il pm di Milano Sara Arduini ha chiesto la convalida dell'arresto e la misura della custodia cautelare in carcere per un peruviano di 34 anni che, al volante di un van, ha tamponato a velocità sostenuta una Mini Cooper d'epoca ferma al semaforo rosso uccidendo il giovane.

L'incidente è avvenuto ieri mattina. Il professionista, Luca Andrea Latella, laurea in Bocconi, legale all'Eni, è morto per le gravi ferite riportate nell'urto.

Il conducente peruviano è risultato essere positivo all'alcol test ed è stato prima trasportato al Niguarda per le medicazioni alle ferite riportate, poi trasferito al carcere di San Vittore dove ha passato la notte.

Correlati:

Commenti


Altre notizie