Bologna, sgombero al centro sociale Làbas: scontri tra attivisti e forze dell'ordine

Sgombero caserma occupata tafferugli in centro a Bologna

Scontri e tafferugli nel centro di Bologna, dove è in atto lo sgombero dell'ex caserma Masini, in via Orfeo, occupata nel 2012 e in seguito trasformata in centro sociale dal collettivo Làbas. Una trentina di attivisti si è schierata davanti al cancello d'ingresso, tutti seduti per terra e con in mano caschi da cantiere. Disordini anche in piazza del Baraccano.

Ai colpi di manganelli i membri del collettivo hanno risposto con lanci di fumogeni e petardi, almeno fino a che, dopo alcuni minuti di scontro, gli agenti non sono riusciti a penetrare nella ex caserma. Lo spazio occupato ha ospitato in questi anni diversi progetti e attività sociali, ad esempio sul disagio abitativo, raccogliendo anche apprezzamento tra i residenti del quartiere. sollevato di peso chi si era seduto davanti l'immobile, e lì sono partite le prime manganellate contro gli attivisti.

A seguire, la Celere è poi andato a sgomberare anche il Laboratorio Crash!, di via della Cooperazione.

L'azione di resistenza da parte degli antagonisti era stata preannunciata nella notte: "In questo torrido agosto si sta alzando nell'aria l'idea che domani Làbas potrebbe essere sgomberato - hanno scritto sui social -". "Gravissimo: la procura ordina la questura esegue".

Correlati:

Commenti


Altre notizie