Peculato aggravato e favoreggiamento personale all'Asp di Catanzaro, gli indagati

Terremoto all'Asp di Catanzaro, nove indagati: due finiscono agli arresti domiciliari

All'Asp di Catanzaro venivano spesi per viaggi all'estero dove il dirigente si portava anche la famiglia. Le fiamme gialle hanno notificato avvisi di garanzia ad altri sette indagati, tra dirigenti e funzionari, che dovranno rispondere di concorso in peculato e favoreggiamento personale. Nell'operazione "Stop and go", che prende il nome dal progetto co-finanzianto dalla Commissione europea e dedicato agli anziani, sono indagati complessivamente 12 dipendenti pubblici in servizio all'Asp di Catanzaro. Quasi un miliardo e mezzo di vecchie lire che avrebbero garantito l'approvvigionamento di servizi potenziati dalla telemedicina e dalla domotica.

Le misure cautelari sono scattate per Giuseppe Romano e Rocca Ieso, finiti ai domiciliari.

Per gli investigatori, poi, le attività sarebbero state favorite da Giuseppe Pugliese, 49enne dirigente amministrativo dell'azienda sanitaria, colpito dall'interdizione dai pubblici uffici e che, da un lato, avrebbe fatto in modo che la dirigenza dell'Asp non denunciasse la vicenda all'autorità giudiziaria, dall'altro, avrebbe fornito indicazioni ai responsabili sulle modalità di predisposizione della documentazione giustificativa idonea a eludere i controlli.

Dure sono state le dichiarazioni del procuratore capo Nicola Gratteri: "Si tratta di un'indagine di qualità basata su intercettazioni chiare e inequivoche degli attori protagonisti. I fondi sottratti erano destinati al miglioramento dell'assistenza sanitaria agli anziani bisognosi che non hanno la possibilità di curarsi".

A Barcellona, infatti, il dirigente Giuseppe Romano ci ha portato anche la moglie e i suoi tre figli. "Vi era una documentazione ufficiale utile alla rendicontazione delle somme erogate dalla Comunità Europea e una documentazione artefatta creata appositamente per lucrare le somme. Gli indagati si sono distinti per l'incapacità non solo nella realizzazione di un contributo quanto per la sottrazione di fondi che avveniva in maniera spudorata".

Correlati:

Commenti


Altre notizie