Juventus, Douglas Costa: "Qui per aiutare a vincere la Champions"

Juventus, Douglas Costa in conferenza: “Grande gruppo. Voglio la Champions”

"Cardiff? Credo che la finale sia sempre una partita molto difficile ma io sono arrivato per aiutare la squadra in questa nuova conquista - ha aggiunto l'ex Bayern Monaco -". I buoni propositi del brasiliano non finisco di certo qui...

Infine ecco la domanda su Bonucci : "So che è un grande giocatore e che ha giocato qui sette anni, ma non sta a me valutare". Il brasiliano è tornato in Germania per sistemare le ultime cose e oggi torna in Italia per dare il via alla sua nuova avventura con la Juventus.

Riguardo all'ossessione Champions invece il brasiliano ammette: "La finale è sempre molto difficile, io sono venuto per aiutare. Non ho nessun desiderio di rivalsa col Bayern, il mio unico desiderio è di far vedere che la Juventus ha fatto la mossa giusta". "Sbagliato squadra", solo alcune delle vignette e dei commenti sarcastici che immediatamente hanno iniziato a girare sul web. Arrivato dal Bayern, nel quale durante l'ultima stagione non ha trovato molto spazio, Douglas Costa è parso piuttosto carico e voglioso di vincere. Sono arrivato al posto giusto nel momento giusto per migliorare come calciatore. "Il campionato italiano è perfetto, di livello, spero di adattarmi molto in fretta. Higuain? E' un attaccante che mi piace moltissimo, c'è molta possibilità di segnare tanti gol insieme, come successo con Luiz Adriano". "Ci vorrà un po' per avere quella affinità con tutti gli altri, ma ho già avuto dei consigli e sono molto contento". Cercherò di dare il massimo per le mie qualità nella posizione che mi dirà di giocare l'allenatore.

Arturo Vidal, juventino per 4 stagioni in passato, ha parlato bene di Madama a Douglas Costa propiziando l'acquisto: "E' un mio grande amico Arturo, mi ha detto che questo è un club grande con tanti tifosi che mi ameranno". "Così come ho lasciato il Bayern Monaco, lui ha lasciato la Juve". Un totale di 34 presenze nel 2016-2017, di cui 19 dalla panchina, troppo poco per uno con un talento del genere: "No, lui è una brava persona, tratta tutti uguale". Io voglio giocare il Mondiale, voglio evolvermi e al Bayern non sarebbe stato possibile. "Spero di fargli tanti assist".

Voglia di dimostrare al Bayern che si sono sbagliati? .

IMPATTO JUVE - "La Juve è una squadra che vince sempre, arriva da due finali di Champions in tre anni. Non tocca a me giudicare". "Sono molto grato pero alla società". Allegri? Anche il mister mi ha accolto benissimo, sono pronto a mettermi a sua disposizione.

Correlati:

Commenti


Altre notizie