Vesuvio, incendi vicini alla case: distribuite mascherine antigas

Vesuvio, incendi vicini alla case: distribuite mascherine antigas

Messe in sicurezza le cave dei rifiuti. Sul posto due squadre dei vigili del fuoco e autobotti di rincalzo. Le situazioni più complesse tra Ercolano-Torre del Greco e Terzigno-Ottaviano. Protezione civile regionale, canadair del Dipartimento nazionale, vigili del fuoco e polizia locale sono in azione in tutto il Sud. "La situazione è sotto controllo". Già l'estate scorsa ci fu un violento incendio sul Vesuvio e come Movimento 5 Stelle denunciammo l'inadeguatezza e il ritardo degli interventi. Galletti nel pomeriggio andrà direttamente sul Vesuvio per verificare la situazione.

I militari che da questa sera prenderanno parte alla 'rimodulazione' sono quelli, si apprende, provenienti dall'operazione 'Strade sicure'. I roghi sono di origine dolosa, ma in base alle fonti della Forestale, gli animali, i gatti vivi, in questo caso, non c'entrano nulla. Lo ha detto il procuratore reggente di Napoli Nunzio Fragliasso.

Come possiamo leggere anche sull'apposita informativa della Protezione Civile sul rischio incendi, infatti, gli incendi naturali si verificano molto raramente e sono legati a fenomeni molto rari nelle nostre zone come le eruzioni vulcaniche e il verificarsi di fulmini non accompagnati da precipitazioni; l'autocombustione, invece, "non si verifica mai nel clima mediterraneo". Il reato di piromania e' punito con 15 anni. Enzo Luciano, Presidente UNCEM Campania, per sollecitare l'impiego di tutti i mezzi e uomini al fine di spegnere in tempi brevi gli incendi e anche per attuare un coordinamento necessario per una lotta attiva allo spegnimento. L'inchiesta sarà affidata ai pm della sezione reati ambientali della procura.

Se questi non sono a loro volta sufficienti la Regione - attraverso le Soup e i Cor, Centri operativi regionali, richiede al Centro operativo aereo unificato l'intervento della flotta dello Stato.

"Non sappiamo se e quando la giustizia umana riuscirà a dare il suo verdetto di condanna". Il noto quotidiano ha l'appoggio della giornalista di Repubblica Stella Cervasio che in un lungo post pubblicato su Facebook si scaglia contro coloro che danno per vera e sponsorizzano la news dei felini, portando l'attenzione sull'"incuria" con la quale è gestita l'intera situazione. "Ferma condanna, pertanto, eleviamo nei confronti di questi esseri assassini e violenti". "L'incendio, favorito dal vento forte, si estende per oltre due km, da Torre del Greco a Terzigno, seppur circoscritto al perimetro del Parco Nazionale, distante quindi dal centro abitato".

Correlati:

Commenti