"Salvate mia moglie": l'estremo atto d'amore del Nobel Liu Xiaobo

E morto il premio Nobel per la pace Liu Xiaobo aveva 61 anni

Il dissidente cinese Liu Xiaobo è morto, aveva 61 anni. Il 12 luglio la famiglia aveva rifiutato la respirazione artificiale per il premio Nobel. Dopo l'esordio letterario in Cina, aveva studiato e lavorato in America e in Europa: era stato visiting professor all'università di Oslo in Norvegia e, negli Stati Uniti, alla Columbia University e all'università delle Hawaii. La verità, dunque, è che non sapremo mai come sono davvero trascorsi gli ultimi giorni di vita di Liu Xiaobo. Fu la prima della sua lunga serie di arresti: rimase in carcere per circa un anno e mezzo. Nel gennaio 1991 fu condannato per "propaganda ed istigazione controrivoluzionarie", ma senza finire in carcere.

Liu, scrittore e attivista, è il coautore di Charta 08, un documento firmato nel 2008 da 300 intellettuali, in cui si richiedeva uno stato libero, democratico e costituzionale, e per il quale è stato dichiarato colpevole di incitamento alla sovversione del potere statale nel 2009. Nel 1989, quando la sua carriera universitaria era già avviata, Liu partecipò alle grandi manifestazioni di piazza Tienanmen, per le quali fu accusato di voler sovvertire il regime e fu condannato a tre anni di lavoro in un campo di rieducazione per "disturbo della quiete pubblica". Durante la sua prima detenzione, finì il suo primo matrimonio. L'ultima volta che un premio Nobel per la pace moriva in catene era il 1938: il pacifista tedesco Carl von Ossietzky si spegneva per le conseguenze della tubercolosi e per gli abusi subiti nei campi di concentramento della Germania nazista mentre ancora nelle mani dalla Gestapo.

L'ultima, estrema battaglia del Nobel per la pace è dunque un atto d'amore per la moglie: desidera portarla all'estero non per sé, non perché conta in una guarigione, ma perché vuole chidure gli occhi sapendola al sicuro, libera, al di fuori di possibili ritorsioni e vendette del regime.

Cina: Liu Xiaobo, dissidente e Nobel per la pace, è morto.

Correlati:

Commenti


Altre notizie