Marilyn Manson: a Villafranca raccolta firme

Marilyn Manson “inneggia a Satana”. Petizione contro il suo concerto a Villafranca

È stata lanciata da un gruppo di cittadini di Villafranca, la cittadina in provincia di Verona dove il cantante americano suonerà il prossimo 26 luglio.

"Marilyn Manson, pseudonimo di Brian Hugh Warner, è un cantautore e attore statunitense, noto per essere il controverso frontman della band omonima, della quale è fondatore ed unico membro stabile": così Wikipedia definisce il controverso artista, ma per molti lui è considerato un vero e proprio "anticristo", e lo stanno dimostrando in modo eclatante gli abitanti di Villafranca, con una mobilitazione degna di nota. I fedeli del paese si sono già riuniti per organizzare veglie, rosari, gruppi di preghiera e fronteggiare l'arrivo di "Satana" in persona, dimenticando del tutto che in fondo si tratta soltanto di musica - eccessiva certo, ma come ce n'è tantissima sul mercato - e di un personaggio che ha fatto dei suoi eccessi la sua fortuna.

"Manson, io non ci sto", questo il titolo della petizione online e che ha raggiunto quasi 3mila firme contro l'esibizione del reverendo rock al Festival di Villafranca: "Per chi fosse poco a conoscenza di questa figura, spesso ingannevolmente ben presentata dai mass media (.), spieghiamo invece in breve con chi abbiamo realmente a che fare". Esso è certamente il testo sacro assai importante per i cristiani, tuttavia questo testo è anche simbolo di una cultura e di una società.

Visto il clamore mediatico della questione, anche il sindaco di Villafranca, Mario Faccioli, è dovuto intervenire. "Chi vuol far politica lo faccia non utilizzando la fede e chi e uomo di fede non faccia politica", conclude. "Trovo aberrante certe prese di posizione contro questo signore, contro l'amministrazione, da persone che ritengono di essere paladini di verità, portatori di sante croci, che pregano per pioggia e tempesta, che raccolgono firme, che fanno sedute di preghiera. (...) La mia fede non semina odio, non costruisce muri, non ha paura del diverso". Insomma, il 26 luglio si avvicina e vedremo chi la spunterà: se Marilyn Manson o i suoi oppositori.

Correlati:

Commenti


Altre notizie