Il Planetario approda a San Lorenzo: fino a dicembre appuntamento all'Ex Dogana

Apre il nuovo Planetario di Roma

L'offerta culturale astronomica è più ampia grazie all'utilizzo di una struttura più capiente e tecnologicamente più avanzata. "La nostra intenzione - ha detto il vice-sindaco di Roma, Luca Bergamo - è tornare all'Eur con un innalzamento tecnologico".

Negli spazi dell'Ex Dogana di San Lorenzo arriva Roma Planetario, il grande planetario digitale che raccoglierà il testimone della divulgazione astronomica, in attesa della riapertura del Planetario dell'Eur. Gli studenti delle scuole di Roma da alcuni anni andavano a Napoli perché non potevano vedere il cielo a Roma. E questo è un piccolo passo in una camminata lunga per ricostruire la vita culturale di questa città.

La scienza celeste - e non solo - a Roma ha una nuova sede.

Credits: Il progetto è promosso dall'Assessorato alla Crescita culturale, con la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e i servizi tecnico scientifici di Zètema Progetto Cultura. La nuova struttura è realizzata da Mondo Mostre Skira. "Penso che la città debba essere fiera di avere un planetario di questo genere".

Promuovere la divulgazione scientifica e la conoscenza dell'universo è l'obiettivo di Roma Planetario, grazie a un programma di spettacoli astronomici, conferenze, eventi e osservazioni del cielo. Il teatro astronomico, la cui cupola è di circa 12 metri di diametro, offre un supporto tecnologico di primo piano, con cinque proiettori in tecnologia 4K Barco e un audio surround. Ancora, dispone di oltre cento posti e consentirà ai visitatori di provare esperienze straordinarie tecnologie con tecnologie molto avanzate. Tutti coloro che approderanno a Roma Planetario, infatti, avranno modo di ammirare una perfetta proiezione del cielo stellato, ma anche di attraversarlo per viaggiare tra le stelle, immergersi fra le orbite dei pianeti e volteggiare in tempo reale tra le galassie.

Non è tutto: il sistema è versatile al punto di poter animare esplorazioni di molecole complesse e del micro-mondo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie