Accusato di stalking: 50enne di Termoli arrestato dalla polizia di Vasto

Il tutto ha inizio nei primi mesi dell'anno, quando l'uomo inizia a nutrire un vero e proprio interesse nei confronti di quella che diventerà l'oggetto di attenzioni morbose. In tempi record la polizia si è occupata della denuncia e delle indagini e il Gip di Vasto ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare. E' quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo della Questura di Chieti.

Un interesse che si è trasformato in una spaventosa ossessione nei confronti di una donna di Vasto.

Si aggiunga anche che l'uomo, per ragioni personali, entrava in contatto con il Sevizio Sociale del Comune di Vasto; questo erroneamente era ritenuto causa delle sue vicissitudini familiari tanto da spingerlo, qualche settimana fa, a recarsi presso quegli uffici e minacciare pesantemente gli operatori presenti, danneggiando anche la struttura imbrattando le mura con salsa di pomodoro. Giovedì scorso, infatti, ha ricevuto un pesante messaggio minatorio, con il quale veniva invitata a non stare in mezzo alla gente, perché anche ignari cittadini avrebbero rischiato di essere coinvolti nel progetto omicida. E' rinchiuso a Vasto con le pesantissime accuse di stalking, minacce, lesioni e interruzione di pubblico servizio, un termolese di 50 anni che la polizia di Vasto ha arrestato nei giorni scorsi.

La Polizia di Stato invita tutte le persone offese di tali gravi ed odiosi reati, in particolare le donne, a rivolgersi alle forze dell'ordine per denunciare; è l'unico modo per uscire dalle spirale violenta in cui si è coinvolti. Fonte: nota diramata dall'ufficio stampa della Polizia di Stato.

Correlati:

Commenti


Altre notizie