Terracina, uomo annega dopo aver salvato 3 bimbi in mare

Latina salva tre bambini in acqua poi muore il pensionato-eroe è un 73enne

Un uomo di 72 anni originario di Roma ha perso la vita nel tentativo di prestare soccorso a suo nipote che stava facendo il bagno in mare nel tratto di spiaggia libera adiacente Foce Sisto.

In mare si sono tuffati tre adulti, che hanno messo in salvo i bambini, ma si sono poi trovati a loro volta in difficoltà. Soccorsi febbrili anche per R.B. di circa set- tant'anni che si è lanciata in mare e adesso si trova ricoverata in prognosi riservata nell'ospedale di Latina dove è arrivata a bordo dell'eliambulanza.

Stando alla ricostruzione dei fatti, verso le ore 17:00 di ieri i tre bambini si erano trovati in difficoltà nelle acque antistanti il litorale laziale a causa delle cattive condizioni del mare: la forte risacca avrebbe infatti impedito loro di riuscire a tornare a riva, mentre li trascinava inesorabilmente al largo.

I tre bambini, fortunatamente, sono stati messi in salvo, e sul caso sta indagando la Guardia costiera. Da sottolineare che il pur tempestivo arrivo dell'ambulanza del 118 è stato ritardato dall'interruzione della strada provinciale per San Felice Circeo a causa dell'inagibilità del ponte del fiume Sisto. Uno di loro, l'anziano, nonno di uno dei bimbi e turista nel camping, è annegato. Sul posto ci sono i sanitari del 118 e i militari della Capitaneria di porto. La donna e l'animatore turistico sono stati trasportati in ospedale a Terracina. Ha avuto bisogno delle cure del "Fiorini" anche il ragazzo cubano, tenuto in ospedale sotto osservazione.

Correlati:

Commenti


Altre notizie