Vigevano, ventunenne annega nel Ticino durante un rave party

Centinaia di ragazzi arrivati da tutto il Nord Italia per il rave party nei boschi di Ronchi frazione di Vigevano

Va avanti il rave party in corso da ieri a Vigevano, nei pressi del fiume Ticino. I partecipanti, secondo le forze dell'ordine che stanno monitorando costantemente la situazione, sarebbero circa un migliaio. Christian Belotti, 21 anni da compiere ad agosto, residente a Mapello (Bergamo), era al raduno insieme alla fidanzata e ad altri amici.

La tragedia si è consumato ieri sera intorno alle 19.30. ieri sera intorno alle 19,30.

I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno recuperato il corpo del giovane ragazzo morto intorno alle 19:30. L'autopsia dovrà stabilire tra l'altro se prima di immergersi avesse assunto alcol o stupefacenti.

I primi erano arrivati nei boschi della zona Ronchi con auto, roulotte e camper e avevano allestito le tende. Nonostante ancora non siano ancora chiare le dinamiche che hanno portato alla tragedia, il rave continuerà per tutta la giornata di oggi. Sono stati contati molti spagnoli tra gli stranieri e ragazzi provenienti da tutto il Nord Italia. Però altri nel frattempo - ignari dell'accaduto - hanno continuato ad arrivare. I tipici ingredienti rave party non autorizzati sono la musica tecno, l'alcol e sostanze varie. Alla segnalazione dell'enorme afflusso le forze dell'ordine, le guardie del Parco del Ticino e la Protezione civile hanno ritenuto opportuno presidiare le strade d'accesso, ma centinaia di ragazzi hanno preferito non rinunciarvi ed hanno raggiunto la zona dell'incontro a piedi lasciando le auto a qualche chilometro di distanza.

Correlati:

Commenti


Altre notizie