Gp Olanda, Marquez: "Prima fila era l'obiettivo di oggi"

Assen, exploit Zarco: pole Petrucci buon 3°; 4° Rossi

Sfortunato invece l'altro pilota Ducati.

Dovizioso, dopo aver tagliato il traguardo del primo giro in settima posizione, ha iniziato una entusiasmante rimonta che lo ha portato fino al secondo posto nel corso del ventesimo passaggio, quando una leggera pioggia è iniziata a cadere sul circuito olandese. Il francese, in sella alla Yamaha del team Tech3, ha girato su pista bagnata in 1'46 " 141 precedendo per 65 millesimi lo spagnolo Marc Marquez con la Honda ufficiale e centrando così la prima pole in carriera in MotoGp. Dopo una tattica perfetta arriva il tempo della tenzone e Valentino deve mettere alle corde un ottimo Danilo Petrucci, portacolori Octo Pramac Racing, che punta alla prima vittoria in MotoGP. "E' anche molto importante per il campionato perché siamo tutti molto vicini". Passiamo ore in safety commission e poi si dimenticano le bandiere e Rins si è pure arrabbiato lui con me.

Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) - 15°: "Oggi ho vissuno una gara come quelle del 2014 o del 2016: purtroppo con queste condizioni meteo variabili non riesco ad essere veloce".

Appena sembrava il momento giusto per tornare in pista, la pioggia però ha ricominciato a cadere copiosa, alzando tantissimo i tempi negli ultimi 7-8 minuti di un turno che quindi ha una classifica finale dal valore assolutamente relativo. "Purtroppo ci manca ancora mezzo secondo al giro per poter stare con il gruppo dei primi, per cui dobbiamo girare pagina al più presto e guardare avanti".

Correlati:

Commenti


Altre notizie