MotoGp Assen, Rossi: "Sono abbastanza contento"

MotoGP Marquez sono alla ricerca di stabilit

Valentino Rossi, nonostante la qualifiche di Assen caratterizzate da pioggia e freddo, ha saputo tenere a galla la sua Yamaha. Mi sono trovato piuttosto bene con la moto ed è stato positivo perché siamo riusciti a fare due turni con il telaio nuovo e non è una cosa così scontata ad Assen.

SCELTA AZZECCATA Ecco, a tal proposito, il commento di Valentino Rossi: "Oggi sono stato veramente a mio agio sulla M1: con il nuovo telaio introdotto a Barcellona mi trovo meglio, e voglio continuare a usarlo per il resto della stagione. Purtroppo ne abbiamo solo uno, quindi sarà un po' difficile gestire la cosa, ma ci proveremo" ha detto il pesarese. "Il bilanciamento della moto non è ancora il moto e ci sono ancora da scegliere le gomme, però non siamo tanto lontani e come primo giorno non è male" ha aggiunto.

Quest'anno sembra esserci molto equilibrio, anche qui le gomme saranno protagoniste? "Io spero di riuscire ad usare quello che abbiamo capito oggi per domenica e sperare di lottare per il podio, perché ancora con questo passo qui non basta". Valentino Rossi ha lavorato molto sulla sua Yamaha M1 testando il telaio vecchio e quello nuovo.

Cosa cambia con questo nuovo telaio e c'è rammarico perchè non è arrivato prima? Faccio meno fatica e mi diverto di più: solitamente quando è così riesco ad andare un po' più forte. "Domani sarà importante sfruttare bene il warm up per migliorare il set up della moto e credo che potremo fare comunque una bella gara".

Ora sono ben 18 GP che manca una vittoria.

"Mi dispiace non partire dalla prima fila, ma era importante essere nei primi cinque".

Rossi è stato autore di 22 giri al mattino e di 19 al pomeriggio, facendo segnare come proprio limite personale 1'33.830, esattamente sette decimi più alto del compagno di squadra e leader di giornata Maverick Viñales.

"Già dallo scorso anno ha fatto un lavoro egregio, ma quest'anno è più forte".

Correlati:

Commenti


Altre notizie