Baku, Libere 3: Bottas detta il passo, perdita d'acqua per Vettel

Canadian Grand Prix Montreal 8- 11 June 2017

Kimi Raikkonen, che partirà dalla terza posizione nella griglia del Gran Premio in Azerbaijan, ha dichiarato al termine delle prove ufficiali: "In questa pista è molto importante far lavorare bene le gomme e oggi è stato ancora più difficile di ieri".

A nove minuti dalla chiusura due brividi: un problema tecnico che ha costretto Max Verstappen a fermarsi a bordo pista e un bacio alle barriere di Romain Grosjean con una Haas che sta facendo fatica a governare nel weekend azero.

Partita anche l'ultima sessione di libere prima delle attesa qualifiche che orario locale si svolgeranno al tramonto.

Lance Stroll lo ha seguito in nona piazza, preceduto solamente dalla consistente Toro Rosso di Daniil Kvyat ma in grado di mettersi dietro la seconda VJM10 di Sergio Perez. Eliminate le due McLaren di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne che avranno una penalizzazione di 40 e 30 posti per aver sostituito nuove parti della disgraziatissima power unit Honda.

Grazie a questa pole postion, la numero 66 in carriera, Lewis Hamilton conquista un particolare record: è l'unico pilota ad aver conquistato la pole position in tutti i GP presenti nel calendario.

Q1 - Dopo il Q1 è Lewis Hamilton, su Mercedes, ha dettare i tempi, con 1.41.983. Abbiamo avuto difficoltà a portare in temperatura la gomma nel giro secco. Alle sue spalle il compagno di squadra Bottas (1'41 " 502), poi Vettel con 1'41 " 911, quindi Verstappen (1'41 " 961) e Raikkonen (1'42 " 090).

Kimi Raikkonen, solitamente 'glaciale' sembra essere leggermente incoraggiato dalla sua prestazione, nonostante il suo distacco da Hamilton sia di 1" 1: "Oggi è andata decisamente meglio rispetto a ieri.

"Fortunatamente nell'ultimo giro ho trovato un feeling migliore dal punto di vista del riscaldamento degli pneumatici - prosegue il campione del mondo 2007 -. Ora sulla carta siamo ad un secondo, ma quando la fiducia c'è, non bisogna farsi prendere dal panico". Per questo non siamo riusciti ad arrivare più vicini alle Mercedes.

Correlati:

Commenti