Eluana, Consiglio di Stato: regione Lombardia risarcisca la famiglia Englaro

Eluana la sentenza del Consiglio di Stato

Con la sua decisione, come riporta Repubblica.it, il consiglio ha respinto il ricorso presentato dalla Regione Lombardia ed ha stabilito il risarcimento in favore di Beppino Englaro, confermando quanto già aveva deciso il Tar lombardo con sentenza del 2016.

Per questo Eluana - la ragazza morta a Udine il 9 febbraio 2009 - fu poi trasferita dalla casa di cura di Lecco alla casa di riposo la Quiete di Udine dove morì il 9 febbraio 2009. I giudici hanno rilevato che il diritto di rifiutare le cure, riconosciuto ad Eluana dalla Corte di Cassazione, e, in sede di rinvio, dalla Corte di appello di Milano, "è un diritto di libertà assoluto, efficace erga omnes".

La Regione Lombardia, dopo 17 anni di cure a Eluana, "era tenuta a continuare a fornirle la propria prestazione sanitaria, anche se in modo diverso rispetto al passato, dando doverosa attuazione alla volontà espressa dalla stessa persona assistita, nell'esercizio del proprio diritto fondamentale all'autodeterminazione terapeutica".

Ora Regione Lombardia dovrà risarcire Beppino Englaro con la somma di 133.000 euro.

Correlati:

Commenti


Altre notizie