Colpo di scena a Riad, chi è il nuovo principe ereditario

Handout.  Reuters

Il re dell'Arabia saudita Salman bin Abdelaziz Al Saud a sorpresa ha nominato principe ereditario suo figlio Mohammed bin Salman, 31 anni. Sul campo, il conflitto in Yemen ha prodotto in realtà pochi risultati ma il numero dei morti sul campo è andato sempre più aumentando, ha spinto per la linea dura contro l'Iran e il blocco nei confronti del Qatar; per quanto riguarda la società, a lui si deve il tentativo di rivoluzionare il Paese, tra i più conservatori della Regione, puntando a staccare l'Arabia Saudita dalla sua dipendenza dal petrolio, a privatizzare larghi settori dell'economia e a portare i giovani, che costituiscono ormai il 60% degli abitanti del regno, e le donne sul mercato del lavoro.

Il nuovo principe ereditario cumula anche i posti di vicepremier, ministro della Difesa, consigliere speciale del re e, soprattutto, presidente del Consiglio degli affari economici e di sviluppo, organo che sovrintende all'Aramco.

E' riuscito ad avere "un potere e un'influenza straordinari in pochissimo tempo", ha notato Frederic Wehrey dell'istituto Carnegie Endowment for International Peace a Washington.

Roma, 21 giu. (askanews) - Mohammed bin Salman è laureato in diritto alla King Saud University, ha due figli e due figlie e non è un partigiano della poligamie, che è in vigore nel suo paese. Lo ha stabilito lo stesso sovrano, come riporta l'agenzia di stampa ufficiale saudita Spa. Questa istituzione ha il ruolo di designare il principe ereditario a maggioranza ed è stata creata in seguito a una riforma nel 2006.

Ad aprile 2014 Mohammed bin Salman è diventato segretario di stato e membro del govenro, prima di essere nominato ministro della Difesa e capo del gabinetto reale il 23 gennaio 2015, nello stesso in cui il padre è succeduto a re Abdallah, morto a 90 anni.

Correlati:

Commenti


Altre notizie