Moda in lutto, se ne va Carla Fendi

Le sorelle Fendi nel loro atelier in via Borgognona da sinistra Anna Franca Paola Carla e Alda in una immagine di archivio

La stilista aveva 80 anni e da tempo era gravemente malata.

È morta ieri sera a Roma Carla Fendi.

Quarta delle cinque sorelle Fendi, figlie dei fondatori della maison, ha legato la sua vita allo storico marchio al cui successo ha contribuito insieme alla famiglia.

Carla Fendi era così brava da eccellere in tutto quello che faceva, e le sue esperienze in praticamente tutti i settori dell'azienda: dall'amministrazione, alla produzione, alle vendite fino alla progettazione dove insieme alle sorelle, lavorerà a fianco di Karl Lagerfeld.

Nel 2007 crea la "Fondazione Carla Fendi" che si occupa di preservare i beni culturali del passato per garantirne la fruibilità alle generazioni future, spaziando dal cinema alla moda e attraversando la moda, l'ambiente e l'arte in generale.

Uno dei brand più celebri del mondo della moda dice addio ad un'importante colonna dell'azienda. È lei, grazie al suo intuito, che sposta l'attenzione mediatica della sua Casa verso gli Stati Uniti d'America e sul mercato americano in generale.

E proprio nell'ambito delle Manifestazioni che nasce negli anni '80 il suo grande interesse per Spoleto e per il suo Festival. Ad un anno dalla scomparsa di suo marito, Carla Fendi ha voluto restaurare i due altari laterali del presbiterio nella chiesetta di Pieve di Santa Maria Assunta di Piancastagnaio, in provincia di Siena, città natale del compianto consorte. Sostiene inoltre la pubblicazione di opere letterarie, opere d'arte e libri finalizzati a far conoscere e divulgare la cultura. Qualche anno fa diceva: "Mio marito mi ha spinto a diventare un mecenate dell'arte". E dal 2008 è Presidente Onorario di Fendi ad vitam. L'azienda in un comunicato ha fatto sapere che 'Carla è stata per tutti noi una fonte d'ispirazione ed un esempio di dedizione, cultura del lavoro e sensibilità per il bello.

Le sue azioni, come sottolineava Carla Fendi, erano "operazioni di puro mecenatismo, non sponsorizzazioni".

Correlati:

Commenti


Altre notizie