Caltagirone: Festa della musica a Villa Patti

Borghi aderiscono a Festa della Musica

Una Festa 'viaggiante' che il 21 giugno lungo le vetture del TGV proporrà concerti live con alcuni classici del jazz e alcuni brani celebri di musica classica, e improvvisazioni e giochi musicali con premi offerti da SNCF nella vettura bar.

Lanciata in Francia nel 1982, la Fête de la Musique è diventata oggi una tra le più importanti realtà internazionali per la valorizzazione della cultura musicale e si tiene in prossimità del 21 giugno di ogni anno, giorno del solstizio d'estate.

Per il Presidente della Pro Loco, prof. L'intera città, comprese le sue attività commerciali, si mobiliteranno per questo evento, per far vivere la nostra Palmanova, per riempirla di musica e di persone - conclude il Sindaco Francesco Martines - Palmanova è la città dell'Accademia della Musica, della Mitteleuropa Orchestra e di una banda cittadina con oltre 100 anni di attività. L'intera città, dal centro alla periferia, è coinvolta nella manifestazione in piazze famose, Chiese prestigiose, luoghi storici e palazzi nobiliari, cortili e chiostri, giardini e parchi, nonché sedi di Istituzioni pubbliche e private, musei e aree archeologiche, ma anche botteghe artigiane, sale da the e centri culturali, hotel e librerie, pub e locali di musica dal vivo.

Due serate all'insegna della buona musica e del divertimento che afferma la volontà dell'amministrazione comunale e della Proloco di declinare gli eventi estivi non solo nel mese di Agosto.

Circa 531 città e borghi (+88% di adesioni rispetto al 2016) in tutte le regioni d'Italia sono pronte ad ospitare la Festa della Musica che il 21 giugno torna in tutta Italia sul tema "La strada suona". Alle ore 18, "Musica giovane", in piazza Immacolata di Marmo, esibizione per tutta la sera di gruppi musicali giovani (e non) della città, in collaborazione con Confcommercio Messina.

A partire dalle ore 10:30, così come è accaduto il 23 aprile scorso per la Giornata Mondiale del Libro con il Palazzo dell'Annunziata, verrà aperto al pubblico il Conservatorio di Matera, che sarà visitabile fino alle 18:00 con percorsi guidati da docenti e da esperti. Concerti gratuiti, valore del gesto musicale, spontaneità, disponibilità, curiosità, tutte le musiche appartengono alle Festa. Un 'palcoscenico' per solisti, cori, orchestre, gruppi e bande, insomma per tutti coloro che fanno musica, sia in modo professionale che amatoriale. Per la prima volta la musica del Franci incontra i detenuti della Casa Circondariale di Santo Spirito, in occasione dell'esclusivo concerto mattutino, organizzato in collaborazione con il "Soroptimist International" di Siena.

Correlati:

Commenti


Altre notizie