Calciomercato, Ventura: "Belotti al Psg? Solo se fa il titolare"

Si raccattano i dollari falsi lanciati in scherno a Donnarumma

Ecco perchè il Ct Giampiero Ventura, intervistato durante 'Radio Anch'io', risponde così alla domanda sul possibile trasferimento di Belotti a Parigi: "Egoisticamente sarebbe meglio per me tenerlo sott'occhio in Italia". La cosa migliore è che finisca presto questa telenovela, così da ritrovare serenità. Ho visto l'allenamento della vigilia e c'era grande voglia. Poi ne vince una sola e non è mai facile ma ci sono tutti i presupposti per fare qualcosa di buono. "Ieri solo una prima parte rispetto a quanto vedremo in futuro". Sono ragazzi estremamente vogliosi, pieni di adrenalina, ci sono le possibilità di essere all'altezza anche dal punto di vista fisico. Ha grandissime potenzialità, deve solo trovare consapevolezza nei propri mezzi. A Sassuolo si è realizzato - continua Ventura - perché quella neroverde è una società importante e di grandi prospettive, ma chiaramente non è quella che viene chiamata una grandissima piazza, o una squadra che lotta per la Champions. "Una volta che supererà questo step diventerà un giocatore dalle qualità enormi". "Per la prima volta non siamo testa di serie e per la prima volta si qualifica solo la prima del girone - ha commentato Ventura - peroò abbiamo gli stessi punti della Spagna con quattro reti di differenza". Nulla ci impedisce di andarcela a giocare. Si lavora allo zoccolo duro di quella Nazionale, in cui il giocatore più 'anziano' sarà Immobile (26-27 anni), al di là forse di Bonucci. "Ma il dato più importante è che questo ricambio generazionale ha creato i presupposti perché nell'Europeo successivo l'Italia sia fra le favorite, se non la favorita" ha concluso il ct.

LA VAR - Chiusura sulla tecnologia e la Var: "Siamo all'inizio e deve essere ancora oliata, ci possono essere degli errori ma toglierebbe, soprattutto, in Italia, mille polemiche, mille dubbi".

Correlati:

Commenti


Altre notizie