Terrore a Londra, furgone su folla a Finsbury park

Londra attacco fuori dalla moschea

Ancora paura nella capitale britannica: poco dopo la mezzanotte locale di lunedì notte (l'una di notte in Italia) un furgone ha travolto alcune persone a Seven Sisters Road, nella zona di Finsbury Park, Londra. In seguito all'investimento un uomo è morto. I feriti ricoverati in ospedale sono invece otto secondo il servizio di ambulanze cittadino. Il bilancio è di un lorto e dieci feriti, di cui tre gravi.

L'assalitore alla guida del mezzo, un 48enne, è stato arrestato e viene descritto come "un uomo bianco e senza barba", "grosso, fisicamente forte e chiaramente inglese". L'incolumità del terrorista sarebbe merito dell'Imam Mohammed Mahmoud, come attesta la Muslim Welfare House: l'uomo avrebbe infatti protetto dal linciaggio il guidatore del furgone. "Io gli dicevo: "Ti rendi conto di quello che hai fatto?"

Un testimone dell'accaduto, Abdul Rahman, ha detto alla BBC di aver visto il furgone "deliberatamente investire circa 10 o 15 persone". Ma più tardi Scotland Yard ha confermato che si è trattato di un attentato. Le vittime sono state colte di sorpresa e molte non hanno avuto il tempo di reagire. "Si indaga per terrorismo", ha affermato la premier britannica Theresa May.

"Le persone sono terrorizzate, soprattutto chi ha figlie giovani", ha dichiarato Arsalan Iftikhar, avvocato specializzato in diritti umani che frequenta la moschea di Sterling dove vi sono un paio di guardie private armate. Anche il sindaco laburista di Londra, Sadiq Khan, musulmano e figlio d'immigrati pakistani, è stato informato e si sta occupando della vicenda.

Sulla sua pagina di Facebook, Khan ha invitato i londinesi "Uniamoci tutti, e inviamo un messaggio chiaro a tutto il mondo che la nostra città non potrà mai essere divisa a causa di persone orribili che cercano di farci del male e distruggere il nostro modo di vita".

Secondo numerosi testimoni, il furgone sarebbe piombato a tutta velocità sulla gente, e dopo aver terminato la sua corsa, la folla avrebbe tentato di linciare il conducente dopo averlo bloccato. "Dovete iniziare la guerra nelle vostre strade", recita uno dei messaggi.

Correlati:

Commenti


Altre notizie