Spray al peperoncino fra la folla durante concerto di Justin Bieber

I-Days 2017 il calendario dei concerti

Una lunghissima fila di formichine/spettatori si è così incamminata nel meraviglioso parco dell'autodromo di Monza, sognando il proprio varco come il nomade nel deserto sogna l'oasi. Dopo il momento revival, il palco si fa scuro e l'artista rimane illuminato da un unico faro che lo segue, almeno fino a quando non si riaccendono tutti i flash dei cellulari pronti a creare una coreografia di luci per accompagnare Purpose, brano che da il nome all'album uscito nel 2015.

Intanto, ci siamo commossi, non intristiti. Si entra in un'altra dimensione. È chiaro che nel 2017 il canto pre-registrato si riconosce in un battibaleno e questo in un contesto così grande indeboliva il coinvolgimento del pubblico, che guardava gli schermi e il palco fermi, come quando si guarda un dvd.

Nella scaletta sono presenti ben 6 pezzi di In Rainbows, album del 2008 particolarmente apprezzato nel nostro paese, questione probabilmente considerata nella scelta. Ci sono però due momenti di punta innegabili: Exit Music (for a film) e Fake Plastic Trees, entrambe a sorpresa, entrambe canzoni con una storia e un ruolo a parte.

Nei prossimi giorni arriveranno, come di consueto, le polemiche relativamente all'utilizzo di un prato del parco per i grandi eventi, capeggiate dal Comitato Parco Monza. Ebbene sì, il cantautore pugliese è riuscito a conquistare anche i giovani che ieri, dopo ore di attesa, sono riusciti ad ascoltare dal vivo il loro beniamino, Justin Bieber.

Arrivando in treno da Milano si può sfruttare una promozione di Trenord che permette di usare un solo biglietto a/r (che costa 7 euro), sfruttando al rientro dei treni speciali notturni che saranno garantiti nonostante lo sciopero dei trasporti di venerdì, mentre i treni ordinari verso Monza potrebbero subire variazioni o cancellazioni.

Ospitare i concerti non è solo una questione economica, un aspetto che comunque non riguarda il comune cittadino. La band inglese torna in Italia con un carico chicche inaspettate. Abbiamo abbracciato i nostri compagni e ci siamo cullati con loro sulle note di "No Surprises". Per favore, andiamo avanti e non indietro.

Correlati:

Commenti


Altre notizie