Juventus, niente Donnarumma, Mino Raiola offre Matuidi ai bianconeri: Marotta rifiuta

Steve N'Zonzi Sevilla

La telenovela che vede come protagonisti il centrocampista francese Blaise Matuidi e la Juventus sembra non avere fine.

La priorità della Juventus resta N'Zonzi, ma il Siviglia non fa sconti e allora i bianconeri studiano le alternative: Can e Matuidi i nomi più caldi.

Chiaramente, la vicenda scottò non poco la dirigenza di Corso Galileo Ferraris, a cui non andò affatto giù il dietrofront messo in atto dal Psg a pochi giorni dalla chiusura del mercato, anche perché l'intesa con il giocatore sembrava essere già stata trovata. Il centrocampista francese è assistito da Mino #Raiola, il super procuratore che è tornato prepotentemente alla ribalta mediatica per il caso del mancato rinnovo con il Milan del portiere Gigio Donnarumma.

Mino Raiola si prende la scena.

L'italo-olandese ha dichiarato: "Io non faccio la guerra al Milan". Ai bianconeri un anno fa saltò per problemi politici. Magari stavolta. Tete? È un'opportunità. Ecco che per Ibrahimovic, che non ha alcuna intenzione di appendere le scarpe al chiodo, si potrebbero aprire diverse piste. Invece il Milan non me l'ha chiesto, con Galliani sarebbe già qua. In nazionale vanta ben 58 presenze condite anche da 8 reti, mentre con la maglia del Psg ha totalizzato 300 presenze e 35 reti in appunto 6 anni. Infatti è possibile che sia Balotelli che Raiola possano decidere di continuare in Costa Azzurra. Raiola vorrebbe lasciarlo al Nizza: "Domani ho appuntamento con il club".

Correlati:

Commenti


Altre notizie