Donna travolge e uccide uomo che tentava di aggredirla

L'uomo l'avrebbe rincorsa e lei nel tentativo di fuggire lo avrebbe investito accidentalmente

Una dipendente comunale di 40 anni, questa mattina ha cercato di difendersi dall'aggressione da parte di un albanese suo coetaneo che l'aspettava fuori dall'ufficio con un coltello. È successo a Villongo, un tranquillo paesino tra le colline e il lago, in provincia di Bergamo. Questa mattina l'uomo si sarebbe appostato nei pressi del Comune di Villongo, dove la donna lavora, minacciandola con un coltello. L'uomo l'avrebbe rincorsa e la donna, nel tentativo di fuggire, lo avrebbe investito accidentalmente. A quel punto, lei per provare a scappare dall'uomo (che secondo la sua testimonianza era in possesso di un coltello) lo ha travolto con l'auto.

L'albanese, caduto a terra, è morto poco dopo per le ferite riportate.

Sul posto si sono precipitati i mezzi di soccorso e i carabinieri che stanno indagando sull'accaduto e facendo i rilievi del caso: la polizia locale di Villongo ha chiuso al traffico la zona.

Rivelando anche qualche dettaglio in più. Pare che la bergamasca avesse sporto denuncia per stalking nei confronti dell'uomo. Mi ha detto che da tempo lui la perseguitava, che si era già rivolta alle forze dell'ordine sporgendo diverse denunce ma che, purtroppo, le molestie non erano cessate.

Correlati:

Commenti


Altre notizie