Dimentica la moglie a Moncalvo e se accorge dopo quaranta chilometri

Motociclista si dimentica la moglie se ne accorge dopo 40km

Si è fermato immediatamente, in Piazza Europa, a Chieri e ha chiamato il 112, con il timore che fosse accaduto il peggio: "Ho perso mia moglie, deve essere caduta dalla moto mentre viaggiavamo", ha detto completamente disperato agli agenti. Invece no, l'uomo era in lacrime quando ha chiamato i carabinieri perché resosi conto di aver perso la moglie, 58enne. Dopo il break l'uomo si è rimesso in sella alla moto per accorgersi, solo dopo 40 chilometri, che con lui non c'era nessuno.

"Non posso chiamarla, il suo cellulare è rimasto nel bauletto della moto, aiutatemi", ha implorato i carabinieri della compagnia di Chieri che hanno ricostruito con il motociclista il tragitto appena fatto per coordinare le ricerche. "Sei ripartito senza di me". L'uomo, infatti, forse troppo concentrato sul percorso da effettuare e poco sulla sua compagna di viaggio, è ripartito lasciando quindi la donna sola, a piedi, tra rabbia e stupore. Il motociclista lo ha saputo quando sul suo cellulare ha ricevuto una telefonata da un numero sconosciuto: era appunto sua moglie che si era fatta prestare un cellulare da un passante.

Correlati:

Commenti


Altre notizie