Barnier, al via negoziati sulla Brexit

Brexit Bruxelles David Davis inizio Brexit inizio negoziati Brexit Michel Barnier Theresa May Brexit Uk lascia Ue

"In quest'epoca complicata, faremo tutto quel che possiamo per arrivare a un accordo nel migliore interesse dei cittadini", ha aggiunto Davis, garantendo che i negoziati avranno "un tono positivo e costruttivo". Così il ministro britannico David Davis arrivando alla Commissione Ue, per il primo round di discussioni.

In un giorno drammatico per la Gran Bretagna - dopo l'attacco alla moschea di Londra - e con una premier indebolita sia dalla cronaca che dal risultato elettorale che le ha fatto perdere la maggioranza, iniziano i negoziati formali per la Brexit. "Dobbiamo affrontare le incertezze causate dalla Brexit, per i cittadini, per i beneficiari delle politiche europee, e per la questione delle frontiere, in particolare quelle irlandesi". Le uniche certezze, al momento, sono i primi verdetti - attesi per giovedì 22 e venerdì 23 giugno -, quando saranno rivelate le nuove ubicazioni delle sedi dell'Autorità bancaria europea e dell'Agenzia europea dei medicinali, entrambe stazionate a Londra e che, nel prossimo futuro dovranno cambiare la loro sede. Ma i nostri pensieri sono con le vittime e le famiglie dell'orribile attacco a Londra. Il tuo portafoglio ha un valore di almeno 350.000 €? Niente ritardi rispetto alle previsioni della vigilia e niente slittamento rispetto alla data prefissata dal negoziatore capo dell'Ue, Michel Barnier.

Si prevede che i colloqui dureranno diverse ore e termineranno con una conferenza stampa congiunta. "La posizione dell'Europarlamento è chiara", ha sottolineato Tajani, "ora i negoziati devono cominciare per davvero e mi aspetto che saranno condotti in modo ordinato e in uno spiriti di cooperazione".

Correlati:

Commenti


Altre notizie