Grottammare: tragedia in spiaggia annega turista di 44 anni

Grottammare, papà annega per salvare il figlio di 10 anni / FOTO

Un uomo di 44 anni, Luca Zambrini, è morto nella mattinata di domenica 18 giugno dopo aver tentato di salvare il figlio di 10 anni che rischiava di annegare in mare. L'uomo è stato recuperato e portato a terra qualche minuto dopo da due bagnini che hanno iniziato subito il massaggio cardiaco, assistiti e coadiuvati dalla primaria di Rianimazione dell'ospedale di San Benedetto, Tiziana Principi, che si trovava sulla spiaggia.

Al momento sono in corso tutte le attività di accertamento delle circostanze che vedono coinvolta anche la magistratura mentre dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto non escludono che l'incidente si sia verificato a causa delle correnti di risacca che affliggono la zona. Gli assistenti alla balneazione sono riusciti a recuperarlo e portarlo a riva ma l'uomo era privo di sensi. Una tragedia che si è consumata dinanzi allo chalet Koh-i-noor, lungomare Nord della Perla dell'Adriatico.

L'uomo, che non sapeva nuotare, ha raggiunto il bambino, ma poi è stato travolto da un'onda ed è sparito da sotto gli occhi dei bagnini di salvataggio che hanno afferrato e portato a terra il bambino.

Stava nuotando insieme al figlio nei pressi degli scogli.

Il mare mosso e la corrente li hanno messi in difficoltà.

Correlati:

Commenti


Altre notizie