Real sul trono d'Europa: 4-1 sulla Juve, umiliata da Ronaldo

Tanti auguri a...Alex Manninger

Inoltre il portiere bianconero sottolinea gli episodi sfavorevoli durante la gara, come in occasione delle prime due reti subite, nate da sfortunate deviazioni, che indubbiamente hanno messo in salita la gara dei bianconeri. "Il quinto Pallone d'Oro?".

Ai suoi lati, troviamo il croato Modric autore dell'ennesima sontuosa stagione fatta di classe infinita, transizioni offensive palla al piede, gol (1), assist (4), inserimenti centrali e passaggi illuminanti e, la rivelazione del Monaco di Jardim Thomas Lemar. Il Pipita, a parte due conclusioni nei primi venti minuti del primo tempo, giusto per onor di firma, si è poi limitato a vagare senza costrutto dalle parti dell'area avversaria senza mai un'invenzione che fosse capace di mettere in crisi gli avversari e neanche un sussulto di orgoglio che giustificasse la sua presenza di campo. Un risultato che piazza il Real in cima e sempre più su. Questo il tweet dell'estremo difensore dei partenopei: "Complimenti al Real Madrid per la vittoria della Champions League". E' la quinta sconfitta di fila per i bianconeri, dopo il cammino trionfale nella competizione 2016/2017, come migliore squadra e difesa del torneo.

Dulcis in fundo è raro che il Real perda una finale mentre la Juve al massimo, anche storicamente, a vincerla ci è andata vicino. La Juventus, ma quella "vera", potrà riprovarci l'anno prossimo: questo è un "gruppo" fortissimo ce la può fare e ieri sera ha preso un impegno morale con la sua gente arrivata da ogni parte del mondo a sostenerla ed incitarla fino al triplice fischio finale, che la società bianconera dovrà saldare tra dodici mesi. Sopratutto stanca fin dal primo tempo. Ha dichiarato, trattenendo lacrime e dolore. E' stato invece Zinedine Zidane a farlo.

L'approccio iniziale della Juventus era stato ottimo. Probabilmente, l'elemento madrileno meno in vista, in formazione. Poco dopo il terzo goal subito da Buffon, difatti, la folla ha iniziato a correre all'impazzata, come per fuggire da qualcosa.

Reti: pt 20′ Ronaldo (R), 27′ Mandzukic (J); st 16′ Casemiro (R), 19′ Ronaldo (R), 45′ Asensio (R). Al 20', però, è il Real a passare in vantaggio: Cristiano Ronaldo effettua uno scambio con Carvajal, il quale dal versante di destra, appoggia nuovamente per CR7 che lascia partire un tiro angolato, leggermente deviato da Bonucci, che trafigge Buffon. Higuain e compagni escono oramai di scena e all'84', addirittura, la Juventus resta in inferiorità numerica a causa della doppia ammonizione rifilata dall'arbitro Brych nei confronti del neo entrato Cuadrado.

Correlati:

Commenti


Altre notizie