Ragland regola Venezia, è 2-1 Avellino

La prova d'orgoglio della Reyer Venezia riporta in parità la sfida contro Avellino

La Sidigas Avellino sfrutta al meglio il calore del proprio pubblico al PaladelMauro e batte 96-83 la Reyer Venezia in gara 3 nelle semifinali playoff di serie A. Venezia non ci sta e chiude il terzo periodo a -8 con due bombe di Julyan Stone ma la rimonta non va oltre e nel quarto periodo la Sidigas tiene in pugno la gara, con un margine che oscilla tra i 9 e i 14 punti.

Dopo i primi due quarti terminati perfettamente in parità, 43-43, l'Avellino mette la freccia a partire dal terzo periodo creando un asse perfetto tra Cusin e Ragland. De Raffaele. Sidigas: Zerini 3, Ragland 33, Green 8, Logan 21, Esposito ne, Leunen 5, Cusin, Severini, Randolph, Fesenko 11, Thomas 15, Parlato ne. All. Thomas si sblocca con la tripla, ma Batista porta avanti la Reyer. Gli orogranata si portano in vantaggio per la prima volta, con Ejim, ben innescato da Batista, ma Rangland e Thomas riportano avanti i biancoverdi sul 20-16, prima di farsi risorpassare dai veneti sul finale, con la bomba di Ress e il gioco da tre punti di McGee, che chiudono il primo quarto sul 20-22 a favore degli ospiti. Adesso la Sidigas deve essere brava a non rilassarsi e a riproporre la stessa energia anche in gara 4, che a questo punto potrebbe già essere decisiva per l'esito della semifinale. Alla Reyer non bastano i 19 punti di Haynes e McGee. 96-83 il risultato finale, giovedì gara-4 ancora al Paladelmauro. Logan capitalizza un tecnico fischiato a Peric con tre punti consecutivi, Venezia risponde con Ejim e Filloy (78-61).

Come ampiamente prevedibile, il quarto conclusivo si gioca all'arma bianca, tutto sulla corsa, sul penetra-e-scarica e sul tiro da tre punti: Venezia resta aggrappata alla partita grazie alle ottime percentuali dalla distanza (addirittura 15/31 alla metà del periodo con McGee e Haynes grandi protagonisti), ma difensivamente soffre in maniera pazzesca le accelerazioni del trittico Logan-Green-Ragland.

Partono forte gli ospiti, che si costruiscono un mini parziale di 6-0 con Filloy e McGee subito fermato dalla tripla di Green. Fesenko si prende e segna due liberi, Ejim essa da sotto e la Reyer mantiene i 7 punti di vantaggio.

Al ritorno sul parquet, Avellino aumenta l'intensità difensiva, creando problemi a Batista, che perde due palloni sanguinosi e apre con un break di 13-5, che vale il +8 (56-48), dopo quattro minuti, con uno scatenato Rangland sugli scudi. Scambio di triple tra le due squadre. Tripla di Ragland che poi si fa male ed è costretto a lasciare temporaneamente il campo (16 a 14).

L'ultimo quarto inizia nel segno di Ragland. Per Avellino sopra i 20 punti anche Logan con 21, mentre Haynes è stato il migliore in casa Venezia con 19 punti (5/10 da 3 punti) al pari di Mcgee, uscito dalla panchina.

Correlati:

Commenti


Altre notizie