Basket, Playoff Serie A: Ragland stende Venezia, è 2-1 Avellino

Avellino torna in vantaggio 2-1 su Venezia con Ragland e Logan

Grande prestazione della Scandone Avellino che si aggiudica gara-3 della semifinale playoff basket Serie A1. "Fesenko e soprattutto Ragland si caricano la Sidigas sulle spalle ed iniziano la rimonta (31-35), ma al 17'10" dopo un canestro annullato giustamente a Fesenko per essersi appeso al ferro ed il successivo fallo in attacco del pivot, il Paladelmauro si accende contro la terna arbitrale. Nell'ultimo minuto la Sidigas cresce dal punto di vista difensivo e costruisce un mini parziale di 5-0 frutto di una tripla di Logan e due liberi di Thomas che vanno a chiudere il secondo quarto (41-35). In campo c'è una sola squadra: Logan (12 punti in questo quarto) gonfia ancora la retina veneta dai 6.75 metri con la forbice che si allarga sul + 15 (63-48 al 27′). Nonostante ciò, la Sidigas torna a +4 con due canestri consecutivi di Thomas, ma nell'ultimo minuto si distrae e viene punita: Venezia trova la bomba di Ress e il gioco da tre punti di McGee, arrivando al 10' avanti 20-22. Ancora il centro irpino dopo una buona difesa su Tonut, permette a Ragland di correre in contropiede. Due dubbie decisioni arbitrali fanno infuocare il Paladelmauro ma a trarne vantaggio da questa situazione è Venezia che si tiene a distanza di sicurezza (33 a 39). Logan segna per il nuovo +1 di Avellino, ma Venezia si risveglia con una tripla di McGee (40 a 42). Roster invariati rispetto a gara-2 con Avellino che rinuncia ad Obasohan e Jones, mentre De Raffaele conferma Batista mandando in tribuna Ortner ed Hagins. Logan prova a prendere il largo, ma Ejim e McGee chiudono il primo tempo in perfetta parità, sul 43-43.

A dispetto di quanto possa suggerire l'utilizzo dei due big man, il primo quarto è stato all'insegna di una intensità folle, con enytane le squadre che non hanno avuto un attimo di tregua per tutti i primi dieci minuti. Avellino risponde con Ragland e Logan (4 a 1). La Scandone però è in partita fin da subito e picchia con un doppio Fesenko e un Ragland (10 a 4). Bramos segna due triple consecutive e Sacripanti chiama sospensione (38-24). Poi, giustamente, visto che si gioca ogni 48 ore e già da oggi sarà in viaggio per la Campania, Venezia ha mollato i remi, consentendo a Logan e soci di confezionare l'11-0 finale che ha permesso di rendere meno amara la pillola della sconfitta a Sacripanti. L'ucraino stavolta impatta molto meglio di Batista ed è proprio lui a firmare il +6, ma la Reyer ricuce subito lo strappo con due triple di Haynes. Haynes segna in penetrazione, Thomas appoggia al vetro (32-24). La Reyer prova a riavvicinarsi con il solito tiro da tre (Viggiano e Haynes), ma i biancoverdi non si lasciano intimorire: capitan Green mette una tripla da distanza siderale, dopodiché alza per due punti comodi di Fes.

Correlati:

Commenti