Royal Affair. La domestica liquida Kate Middleton

18808922_1614805255197844_9044797986860695552_n

Che fatica essere la domestica di William e Kate. Insomma Sadie ha detto basta, del resto dopo aver lavorato per la Regina Elisabetta II e il principe Haakon di Norvegia siamo sicuri non faticherà a trovare un nuovo impiego. Ma una cosa più di tutte ha contribuito alla rottura: il continuo andirivieni tra Anmer Hall e Kensington.

Seduti per terra, in mezzo all'erba di primavera nei giardini di Kensington Palace, William d'Inghilterra e la moglie Kate Middleton riflettono l'immagine più autentica della loro quotidianità, mentre i figli George e Charlotte si rincorrono e giocano con Lupo, il cane di casa. Stando alle sue parole, infatti, le 35mila sterline annue (poco più di 40000 euro) non rispecchierebbero le innumerevoli mansioni che ogni giorno le venivano affidate.

La domestica si occupava delle pulizie, della lavanderia, della spesa e talvolta anche della cucina. Sadie, secondo quanto riferito da alcun amici citati dal Mirror, negli ultimi mesi non ha avuto un solo momento libero, un istante da dedicare a se stessa, a causa delle continue richieste del principe e della duchessa di Cambridge.

Troppo stress. Una vita impossibile.

La goccia che però avrebbe fatto traboccare il vaso, tuttavia, sarebbe stata la richiesta di frequenti spostamenti tra la casa di campagna e Londra.

Si avvicina il ventesimo anniversario dalla scomparsa di Diana e nell'intervista William parla anche del suo impegno per la lottare contro il tabù delle malattie mentali.

Correlati:

Commenti


Altre notizie